SETTANTA NAVI, 11 OVER NIGHT E OLTRE CENTOMILA TURISTI: IL PORTO DI SALERNO AL CENTRO DEL TRAFFICO INTERNAZIONALE CROCIERISTICO

Sono settanta gli approdi della navi da crociera nel calendario accosti dell’imminente stagione. Un calendario fluido e in continuo aggiornamento. Nove mesi di approdi: da aprile a dicembre, la prima nave arriverà l’8 aprile, l’ultima il 6 dicembre, presenze anche nel giorno di Pasqua e pure a Ferragosto. Una lunga scia che passa dai 348 metri di lunghezza della “Odissey of the Seas” fino ai 59 della “Artemis”.
Gli arrivi delle navi delle grandi compagnie crocieristiche ma anche di quelle del segmento più di lusso, una fotografia completa e complessa che riflette ad esempio il grande ritorno della MSC Crociere oppure la scelta della Royal Carribbean di presentarsi anche con la propria ammiraglia. Sono 20 gli scali programmati dal gruppo americano, 3 quelli della MSC Crociere, 8 della Grand Circle, 7 del gruppo Carnival, e 16 della holding di Norwegian Cruise Line: numeri che coprono il 78% degli scali, il resto della torta si completa con le compagnie ancor più specializzate nella navigazione extralusso. Salerno come destinazione per oltre 100 mila turisti. Non solo.
Ben 11 saranno le over-night: le navi cioè che resteranno per più di un giorno nel porto di Salerno, per 7 volte si registrerà la presenza di un doppio accosto (due navi contemporaneamente) e il 25 settembre addirittura saranno tre quelle ormeggiate in banchina. Dei 70 scali per ora in agenda, 64 saranno al “Molo Manfredi” mentre gli altri al “Molo 3 Gennaio”.
I numeri si traducono in una plastica fotografia della realtà, spiegano ma soltanto in parte un’operazione che è come un ritorno alle origini proiettato nel futuro e che soprattutto si basa su un presente laborioso e fecondo.
Il porto di Salerno al centro del traffico crocieristico internazionale, la Stazione Marittima “Zaha Hadid” come punto infrastrutturale riconosciuto e apprezzato nel panorama del turismo crocieristico, il lavoro e l’offerta di “Salerno Stazione Marittima” (raggruppamento temporaneo d’impresa costituito dalle società “Salerno Stazione Marittima SpA” e “Salerno Cruises srl”) come seme che comincia a restituire i suoi frutti visibili. Tangibili, preziosi e vitali per l’intera economia del territorio. Cioè la penetrazione e il consolidamento in un segmento di mercato specifico, un’operazione che in maniera sistematica e programmatica s’inserisce all’interno degli itinerari da crociera internazionale: Salerno, la città e il suo porto come punti di riferimento nel bacino del Mediterraneo, un bacino sempre più centrale nei progetti di sviluppo nel futuro dell’industria di settore.
Passi e passaggi importanti che avranno ricadute decisive per l’intero territorio che possiede un’enorme attrattività specie se si riusciranno a mettere in connessione le attività della Stazione Marittima con quelle degli enti territoriali e le associazioni di categoria.
TOP