La Fenailp di Amalfi chiede al sindaco una erogazione di interventi a favore delle piccole e medie imprese del comune costiero

Il Delegato della Fe.N.A.I.L.P. di Amalfi, Francesco Florio, ha scritto al primo cittadino del Comune Costiero, una lettera nella quale chiede la possibilità affinché la Giunta adotti, così come già avvenuto in altri comuni tra cui (Sorrento), una concreta erogazione di interventi a favore delle Categorie commerciali, attraverso una variazione di Bilancio, al fine di sostenere gli Operatori del Commercio, dell’Artigianato, del Turismo e dei Servizi di Amalfi.

“Sono ormai 10 mesi, scrive Florio che l’intero territorio nazionale vive lo stato di emergenza relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza della pandemia da Covid–19 e le misure di contrasto del Governo, hanno determinato un impatto negativo sul sistema economico ed in particolare sul settore turistico e sulle attività commerciali ad esso collegato.

Il nostro Comune, da sempre è strettamente legato ai flussi turistici, soprattutto internazionali, e a causa della pandemia, tutte le attività produttive hanno subito un enorme calo.

I ristori previsti dal Governo sono stati insufficiente e, per molti degli imprenditori, assolutamente inesistenti.

Pertanto, alla luce di ciò, a nome di tutte le Categorie della Piccola e Media Impresa, rappresentate dalla nostra Organizzazione, Le chiedo con la presente, la possibilità di poter adottare, come hanno già fatto altri comuni (Sorrento), una concreta erogazione di interventi a favore delle Categorie commerciali, attraverso una variazione di Bilancio, al fine di sostenere gli Operatori del Commercio, dell’Artigianato, del Turismo e dei Servizi di Amalfi.

Infatti, l’Amministrazione Comunale di Sorrento, è intervento in materia di sostegno alle attività economiche a seguito dell'emergenza epidemiologica covid19. Destinando 450,000.000 Euro, al ristoro delle micro-imprese operanti sul proprio territorio comunale attraverso una variazione di Bilancio.

TOP